Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Repubblica prende malissimo il trionfo di Matteo Salvini alle Europee: la prima pagina di oggi

Davide Locano
  • a
  • a
  • a

La svolta "sinistra" impressa a Repubblica dal nuovo direttore Carlo Verdelli la si era giù intuita in queste ultime settimane di campagna elettorale. Ma l'esplosione di terrore dopo i risultati delle europee segna il climax del sentimento anti-salviniano: "Ombre nere", è il titolo a caratteri cubitali in prima pagina il 27 maggio, riferimento metà cinematografico (lo storico western Ombre rosse) e metà politico. Le "ombre nere" sono infatti, nella vulgata dei Republicones, i sovranisti, amici di fascisti e nazisti. E pazienza se Forza Nuova e Casapound hanno raccolto briciole infinitesimali, zero virgola zero o quasi, e se dunque Matteo Salvini e Lega sono diventati ormai un partito trasversale, capace di attingere da tutti i bacini e strati sociali. Tu chiamala, se vuoi, incapacità di leggere la realtà con occhio critico e senza pregiudizi. A sinistra ne sono specialisti e Repubblica si sta adeguando. Leggi anche: Il sospetto di Feltri su Mattarella

Dai blog