Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Matteo Renzi e Federica Mogherini umiliati dai deputati Pd, la frase rubata da Dagospia

Caterina Spinelli
  • a
  • a
  • a

Matteo Renzi e Federica Mogherini sono gli zimbelli del bar della Camera, almeno stando a quanto rivelato da Dagospia. Tra una seduta e un'altra - rivela Dago - due deputati del Pd hanno scambiato qualche parola post-ballottaggi: "Hai visto che Renzi a Bologna è andato ancora addosso alla Mogherini", dice uno. E l'altro: "Ho capito, ma è scemo, chi l'ha messa lì? C'è andata da sola? Scusa eh, ma se metto mio figlio di 5 anni al volante della Mercedes e si schianta, chi è il cogl***? -  continua Dago nella ricostruzione -. Mio figlio o io che gli ho dato la macchina? Dai, su…". Immediata la risposta: "Sì, alla sicurezza europea la Federica, te la ricordi quando veniva in Commissione, una che considerava una botta di vita andare a parlare a un convegno per il disarmo a Grosseto". "A proposito, e che farà poi quando torna a Roma?". "Ho sentito che aprirà un blog…". "Ah, sì? Di cucina…?".  Leggi anche: Renzi demolisce ancora la Mogherini, ma l'ha scelta lui Si erano tanto amati, Renzi e la Mogherini, nel lontano 2014 quando il primo fece carte false pur di nominare la seconda come Alto rappresentante dell'Unione per gli affari esteri e la politica. Tutto per poi definire il suo impatto "prossimo allo zero". Quasi come la coerenza dell'ex presidente del Consiglio che aveva allontanato dalla posizione Enrico Letta per poi pentirsene.

Dai blog