Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Antonio Maria Rinaldi, trionfo alle Europee: è lui mister preferenza, beffata Susanna Ceccardi

Davide Locano
  • a
  • a
  • a

E alla fine, la spuntò Antonio Maria Rinaldi. Si parla ancora delle elezioni Europee e della battaglia all'ultimo voto nella Lega per ottenere il primo posto in termini di preferenze dopo la scontata rinuncia di Matteo Salvini allo scranno da parlamentare europeo. A contendersi la piazza Susanna Ceccardi e Rinaldi, entrambi candidati nella circoscrizione del Centro Italia: a dividerli, dopo la notte elettorale, meno di 300 voti. Dati però parziali: il giorno successivi, al seggio centrale sono stati aperti i verbali e sommati i voti reali. Rinaldi ha dovuto scontare una valanga di doppie preferenze annullate, questo perché la legge elettorale prevede l'alternanza di genere. In soldoni, se sulla scheda si fosse votato Salvini-Ceccardi il voto sarebbe andato ad entrambi, mentre votando Salvini-Rinaldi il voto è andato solo a Salvini; per dare il voto ad entrambi sarebbe stato necessario inserire una terza donna. Nonostante questo intralcio, però, il risultato ufficiale ha premiato Rinaldi, che con 48.501 voti ha raccolto lo scettro di campione preferenze nel Centro Italia. Un clamoroso botto, considerando che questa, per il professore euro-scettico, è la prima corsa in politica in assoluto. Se il buongiorno si vede dal mattino... Leggi anche: Antonio Maria Rinaldi, il piano di guerra per ribaltare l'Europa

Dai blog