Cerca

Mal di pancia al Nord

Matteo Salvini, la scissione della Lega: nasce la fronda anti-Capitano nei Giovani Padani

14 Giugno 2019

3
Bergamo, la scissione della Lega: nasce la fronda anti-Salvini nei Giovani Padani

Alcuni ex Giovani padani hanno fondato una nuova formazione politica, Pro Lombardia indipendente, in antitesi al movimento leghista di cui ha fatto parte Matteo Salvini. Gli scissionisti faranno laprima assemblea provinciale. Daniel Manzoni, 27 anni, militante leghista con tessera già a 15 anni, spiega: "La Lega ha cambiato obiettivi e soprattutto al governo si parla di una autonomia farlocca. Lombardia è nazione a tutti gli effetti".

Il nuovo movimento raccoglie ancora poche adesioni ma il punto è che al nord non tutti i leghisti si riconoscono nel Carroccio di Salvini, come sottolinea il Fatto Quotidiano. "Al progetto stanno aderendo non solo ex giovani leghisti ma anche e soprattutto persone che non hanno mai militato in un partito", continua Manzoni.

"Un anno fa abbiamo deciso di uscire dalla Lega e oggi siamo pronti per creare qualcosa che guarda all'Europa più che all'Italia", dice. Questa Lega lo ha deluso per aver trascurato l'obiettivo dell' autogoverno regionale. 

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • senzabusta

    14 Giugno 2019 - 13:01

    La lega tessera anche i neonati? Ma per piacere...

    Report

    Rispondi

  • gigi0000

    14 Giugno 2019 - 12:12

    La ribellione alla sciagura Salvini è un merito in re ipsa. Le prime avvisaglie non sono da trascurare, magari inconsistenti o forse no, d'altronde la stessa nascita della Lega era stata presa sottogamba. Non dimentichiamo inoltre che la Lega Lombarda era nata con uno scopo preciso, poi convenienze d'ogni tipo l'hanno trasformata. La Liga Veneta, ha invece mantenuto fede al proprio credo.

    Report

    Rispondi

  • barry

    14 Giugno 2019 - 10:10

    Anacronistico e privo di qualunque futuro. Meglio che lascino perdere subito.

    Report

    Rispondi

media