Cerca

Sbarchi

Carola Rackete, la furia di Daniela Santanché: "Una delinquente, ecco cosa si merita"

12 Luglio 2019

2
Carola Rackete, la furia di Daniela Santanché:  "Una delinquente, ecco cosa si merita"

Daniela Santanchè, intervenuta durante la rassegna estiva "Liguria d'autore", ha parlato di immigrazione, confini ed Europa. Sul caso di Carola Rackete l'esponente di Fratelli d'Italia ha espresso parole molto dure dopo la notizia delle querele della capitana della ong Sea-Watch contro Matteo Salvini per alcuni post ritenuti diffamatori comparsi sugli account del Ministro dell'interno.

Per approfondire leggi anche: Carola Rackete, l'affondo di Giorgia Meloni

"Mi viene da sorridere perché questi falsi buonisti, quelli per la finta solidarietà hanno eletto ad eroina Carola, - ha detto Daniela Santanchè al margine dell'incontro - è una delinquente perché è una che ha stracciato le nostre vesti, è andata contro una nave militare, quindi è una che ha commesso dei reati, deve essere processata e mi auguro che abbia una condanna esemplare. Non è certo un'eroina, poco me ne frega che sia una donna, perché chi sbaglia, chi infrange le nostre leggi, poco importa se sia uomo o donna"

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • levantino

    13 Luglio 2019 - 09:09

    La Santanché ha ragione. In tutte le Nazioni del mondo (nessuna esclusa,fuorché in Italia),applicano una legge,che non contrasta dalle norme che il legislatore ha fatto,perché tutti rispettino le regole. In Italia,no. Perché?

    Report

    Rispondi

  • cosean1

    12 Luglio 2019 - 20:08

    Chi salvava gli ebrei erano delinquenti! La Santanche la vedo bene in un altro periodo storico. Precisamente dal 33 al 45 dove qualcuno diceva "Prima la Germania".

    Report

    Rispondi

media