Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Nicola Zingaretti attacca Giuseppe Conte: "No all'auto-assoluzione. C'era anche lui in questi 15 mesi"

Cristina Agostini
  • a
  • a
  • a

"Tutto quanto detto sul ministro Matteo Salvini dal presidente del Consiglio Giuseppe Conte non può che essere condiviso. Ma attenzione anche ai rischi di auto-assoluzione". Nicola Zingaretti, dopo il discorso del premier in Senato attacca: "In questi 15 mesi è stato il presidente del Consiglio, anche del Ministro Salvini, e se tante cose denunciate sono vere perché ha atteso la sfiducia per denunciarle? E all'elenco delle cose fatte non può non seguire l'elenco dei disastri prodotti in economia, sul lavoro, sulla crescita, sullo sviluppo. Questo è il vero motivo del pantano nel quale l'Italia è finita. Per questo qualsiasi nuova fase politica non può non partire dal riconoscimento di questi limiti strutturali di quanto avvenuto in questi mesi", conclude il segretario del Pd. Leggi anche: "Cosa rischiamo ad ottobre". Toh, Conte si gioca l'asso: Iva su e golpe finanziario

Dai blog