Cerca

Il segretario Pd

Nicola Zingaretti attacca Giuseppe Conte: "No all'auto-assoluzione. C'era anche lui in questi 15 mesi"

20 Agosto 2019

2
Nicola Zingaretti attacca Giuseppe Conte: "No all'auto-assoluzione. C'era anche lui in questi 15 mesi"

"Tutto quanto detto sul ministro Matteo Salvini dal presidente del Consiglio Giuseppe Conte non può che essere condiviso. Ma attenzione anche ai rischi di auto-assoluzione". Nicola Zingaretti, dopo il discorso del premier in Senato attacca: "In questi 15 mesi è stato il presidente del Consiglio, anche del Ministro Salvini, e se tante cose denunciate sono vere perché ha atteso la sfiducia per denunciarle? E all'elenco delle cose fatte non può non seguire l'elenco dei disastri prodotti in economia, sul lavoro, sulla crescita, sullo sviluppo. Questo è il vero motivo del pantano nel quale l'Italia è finita. Per questo qualsiasi nuova fase politica non può non partire dal riconoscimento di questi limiti strutturali di quanto avvenuto in questi mesi", conclude il segretario del Pd.

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • agakhan

    20 Agosto 2019 - 18:06

    governare l'Italia (senza g) non è impossibile. E' inutile.

    Report

    Rispondi

  • Ptck68

    20 Agosto 2019 - 17:05

    Ecco la strategia della tenaglia.....si stretta la sotto in caso di Conte bis....già reclamano posizioni di forza

    Report

    Rispondi

"Non è normale che sia normale”, la campagna di sensibilizzazione della Carfagna è già diventata una canzone

Donald Tusk: "La Lega nel Ppe? Ho molta immaginazione ma ci sono dei limiti"
Mes, Matteo Salvini smaschera il patto: "Salvare le banche, sì. Quelle tedesche e francesi"
Giuseppe Conte e il "sovranismo da operetta". Cosa diceva qualche mese fa

media