Cerca

Scatenato

Maurizio Gasparri a L'aria che tira: "Hanno telefonato a Zingaretti e gli hanno detto brutto scemo, perdi"

12 Settembre 2019

0
Maurizio Gasparri, L'aria che tira

Una ricostruzione sicuramente colorita e scoppiettante, quella offerta da Maurizio Gasparri a L'aria che tira, il programma condotto da Myrta Merlino su La7. Si parlava del nuovo governo, o meglio degli sviluppi della crisi che ha portato alla nascita dell'esecutivo giallorosso. In una prima fase, il segretario del Pd, Nicola Zingaretti, aveva invocato l'immediato ritorno al voto, salvo poi cambiare idea (anche in seguito alle pressioni di Matteo Renzi, che controlla gran parte dei gruppi parlamentari dem). Ma Gasparri ricostruisce in modo un poco differente, e spiega: "Prodi, Veltroni e D'Alema hanno chiamato al telefono Zingaretti e gli hanno detto: Brutto scemo, se vai al voto perdi!". E ancora: "Gli hanno suggerito di fare un accordo con i 5 stelle, ché tanto sono di sinistra. Gentiloni era al mare ad Anzio sul lettino, quando l'hanno chiamato avrà pensato a uno scherzo", ha concluso un corrosivo Gasparri.

Di seguito, l'intervento di Gasparri a L'aria che tira:

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Giorgia Meloni ad Atreju: "Matteo Renzi è campione mondiale di faccia di bronzo"

Scontri tra black bloc, gilet gialli e polizia alla marcia per il clima a Parigi, fiamme sugli Champs-Elysées
Matteo Salvini, chiesta archiviazione per la Gregoretti: "Vediamo se il tribunale dei ministri ribalta tutto"
Clima, Greta Thunberg all'Onu: "Noi giovani uniti e inarrestabili" 

media