Cerca

ahia

Vittorio Feltri sui conti pubblici: "Vanno male perché i politici sono più cretini dei cittadini"

17 Ottobre 2019

1
Vittorio Feltri

Vittorio Feltri torna all'attacco dell'intera categoria dei politici. "I conti pubblici vanno male, ma quelli privati sono i migliori d'Europa. È la prova che i politici sono più cretini dei cittadini". Non è una novità d'altronde. Tempo addietro il direttore di Libero se l'era presa con i colleghi di via Solferino proprio per questo. O meglio, per un titolo ben preciso.

"Il Corriere della Sera ha titolato così: 'L'Italia è ferma, serve una svolta'. Forse ignorano che è immobile non da una settimana bensì da venti anni venti. I nostri conti non solo sono fermi, peggiorano ogni dodici mesi perché l'economia, boicottata da governi idioti, non cresce". Sono loro secondo Feltri, "i veri imbecilli patentati".

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • Carlito58

    17 Ottobre 2019 - 21:18

    beh ma questo io lo sò da una vita ..... La maggior parte dei politici, se non fossero riusciti a entrare lì dentro sarebbero in mezzo a una strada oppure mantenuti a vita dai genitori .... perchè non sono in grado di svolgere nessun'altra mansione ......

    Report

    Rispondi

Sergio Mattarella alla Prima della Scala, un curioso video da dietro le quinte

Maria Giovanna Maglie, Stasera Italia
C'è un pinocchio e un grande Mes, scopriteli su Camera con Vista
Matteo Salvini allontana i giornalisti dallo stand della Lega: "Tanto scrivono quello che vogliono"

media