Cerca

Obiettivo moderato

Giancarlo Giorgetti, la svolta al centro. Retroscena dal cuore Lega: "Adesso capite perché?"

16 Novembre 2019

7
Lega, Giancarlo Giorgetti chiama alla svolta moderata

"Non si governa sulle macerie": è questa la bussola che ha guidato Giancarlo Giorgetti quando ha aperto ad un dialogo con la maggioranza per risollevare il Paese. L'ex sottosegretario alla presidenza del consiglio, nonché numero due della Lega, ha ribadito di parlare a titolo personale e "senza l'autorizzazione di Matteo Salvini". A quanto rileva il retroscenista politico del Corriere della Sera, Francesco Verderami, Giorgetti avrebbe l'intenzione di sdoganare una Lega nuova, dal volto moderato e che dimostri senso di responsabilità per risolvere i problemi del Paese, nonostante la collocazione all'opposizione.

Per approfondire leggi anche: Giancarlo Giorgetti blinda Giuseppe Conte: "Anche se vinciamo noi...". Niente più spallata in Emilia?

"Nessuno si occupa del sistema nazionale", attacca Giorgetti, il quale adduce alle criticità del sistema economico italiano: "le grandi imprese vanno via, gli investitori sono preoccupati, si fatica ad esportare, lo spread è in ascesa e tra tre mesi scadono le obbligazioni delle grande aziende di Stato". Quindi un'eventuale caduta del governo potrebbe danneggiare ancor più il sistema-Paese. E qualora accadesse, le elezioni non sono scontate - pensa il braccio destro di Salvini. In questa ottica, un "tavolo" di riforme con la maggioranza aiuterebbe sia l'Italia che la Lega stessa ad attrarre l'elettorato di centro e ad accreditarsi come "forza responsabile" con l'establishment economico-finanziario. 

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • ROUTE66

    17 Novembre 2019 - 14:15

    AVANTI COS' GIORGETTI,LA LEGA STA CRESCENDO POCO A POCO,SERVE UN BEL COLPO DI FRENO SERVE UN AIUTO AGLI AMICI CHE ANNASPANO. DEL RESTO NON STà INVENTANDO NIENTE,GIà ALTRI HANNO MESSO I BASTONI TRA LE RUOTE AL LORO PARTITO. CHE PECCATO AVER SEMPRE QUALCUNO CHE TI GIOCA CONTRO. MAGARI DICESSERO UNA VOLTA IL PERCHè

    Report

    Rispondi

  • Menono Incariola

    17 Novembre 2019 - 13:29

    Spero bene che Salvini non lo ascolti. Un ottimo sistema per TAGLIARSI LE PALLE DA SOLI. Non facciano l'errore di perdere ALMENO il 20% dei consensi sperando di ramazzare un altro 10% fra i tiepidi, gli imbecilli e i tremacoda. IL CENTRO E' MORTO ED INFETTO, chi lo avvicina si contagia. Finora Salvini ha dimostrato di ONORARE LE PROMESSE FATTE AI SUOI ELETTORI, E NON A CAMBIARE IL LORO PENSIERO.

    Report

    Rispondi

  • zagor1970

    16 Novembre 2019 - 21:56

    giorgetti sa benissimo che in italia i politici a parte tutti i benefit che hanno non contano più nulla da quando Prodi e company hanno ceduto la sovranità monetaria ai poteri forti , adesso ormai siamo in dittatura il governo eletto non piace ai poteri forti? lo fanno saltare con cosa? con lo spread dove gli speculatori e i nulla facenti si arricchiscono

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

"Sì, siamo un po' vivaci". Conte, sei serio? La banca crolla e lui ci ride sopra

Il Regno di Boris. Scopritelo su Camera con Vista su La7
Casalino mostra agenzie a Conte durante la conferenza stampa, lui rifiuta: "Lanciamo qui le notizie"
Greta Thunberg come una rockstar a Torino: così la svedesina ringrazia la folla

media