Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Open e soldi ai partiti, sondaggio Noto: "Peggio di Tangentopoli", gli italiani potrebbero travolgere Renzi

Giulio Bucchi
  • a
  • a
  • a

Il caso Open si innesta in un clima già fortemente negativo riguardo ai finanziamenti a tutto ciò che è partito e dintorni. E a giudicare dal sondaggio di Antonio Noto, Matteo Renzi e Italia Viva potrebbero essere le prime vittime della nuova ondata di antipolitica. Si parte dalla "fiducia che gli elettori hanno nella classe politica e nelle organizzazioni di partito: il 5%", scrive il sondaggista per il Quotidiano nazionale. Praticamente, nulla.  Leggi anche: Bruno Vespa e "il mitico Sposetti". Le disgrazie di Renzi cominciano da lui? "Per fare una comparazione, nel periodo di Tangentopoli, nei primi anni '90 si attestava al 30%". Anche per questo, suggerisce Noto, "oggi solo il 22% degli italiani sarebbe favorevole ad accettare una nuova legge che preveda il ritorno al finanziamento pubblico". E in un clima così esasperato e amareggiato, il fatto che Open non sia un partito ma una fondazione, e che almeno formalmente i finanziamenti siano tutti trasparenti e dichiarati, potrebbe passare allegramente inosservato.

Dai blog