Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Annalisa Chirico a Fabio Volo: "Matteo Salvini citofonerebbe anche ai camorristi, ma il punto è un altro"

Davide Locano
  • a
  • a
  • a

"Mi viene il vomito", ha cantato in diretta su Radio Deejay Fabio Volo, riferendosi alla discussa citofonata di Matteo Salvini a Bologna, al "lei spaccia?" rivolto alla famiglia di tunisini. Una presa di posizione, quella di Volo, da cui si è affrancata anche la stessa emittente radiofonica. Sempre Volo ha poi intimato al leader della Lega di "andare a citofonare a casa dei camorristi, se hai le palle". Parole pesantissime a cui, tra gli altri, risponde anche Annalisa Chirico. Lo fa su Twitter, dove scrive: "Spiegare a Fabio Volo che Matteo Salvini avrebbe citofonato tale e quale pure a un camorrista. Lui fa così. Il messaggio però non è il citofono ma la signora disperata che ha perso un figlio per overdose e gira armata in un quartiere abbandonato dallo stato". Insomma, la Chirico spiega a Volo qual è la vera tragedia in tutta questa vicenda. Una tragedia che però lui sembra ignorare. Leggi anche: "Perché se ne è andato": Annalisa Chirico svela il piano di Di Maio Di seguito, il tweet di Annalisa Chirico: Spiegare a Fabio Volo che Matteo Salvini avrebbe citofonato tale e quale pure a un camorrista. Lui fa così. Il messaggio però non è il citofono ma la signora disperata che ha perso un figlio per overdose e gira armata in un quartiere abbandonato dallo stato.— Annalisa Chirico (@AnnalisaChirico) January 23, 2020

Dai blog