Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Lucia Borgonzoni chiede a Matteo Salvini di dimettersi al Senato, il leader: "Decido io"

Gabriele Galluccio
  • a
  • a
  • a

Lucia Borgonzoni ha portato a casa oltre il 43% delle preferenze degli elettori, ma non è riuscita a far crollare il dominio rosso in Emilia Romagna, arrendendosi per quasi 8 punti a Stefano Bonaccini. Nonostante ciò, la candidata della Lega non ci sta ad apparire solo come una meteora lanciata da Matteo Salvini ed è pronta ad impegnarsi anima e corpo in Regione. Tanto che ha avanzato la richiesta di dimettersi da senatrice in modo da andare a guidare l'opposizione nel consiglio regionale emiliano-romagnolo. Leggi anche: "Contro Bonaccini ci voleva un uomo" "Il ruolo di Lucia lo decideremo insieme", ha dichiarato Salvini nella conferenza stampa bolognese. "Lei mi ha espresso il desiderio di rimanere qua - ha aggiunto - di mollare il Parlamento per stare insieme alla sua gente. Farò le mie valutazioni, mi riservo la possibilità di decidere io. Vi diremo venerdì 31 gennaio cosa succederà". L'intenzione della Borgonzoni era emersa chiaramente prima dell'intervento di Salvini, quando nella conferenza al comitato elettorale della Lega aveva dichiarato che "la prossima volta andremo a vincere visto l'aumento che c'è da elezione a elezione. La coalizione è unita".

Dai blog