Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Paola Taverna in chat dopo le regionali: "Ora sanno che abbiamo paura, non dovevamo correre"

Caterina Spinelli
  • a
  • a
  • a

I grillini hanno fatto una pessima figura. Le regionali in Emilia Romagna e in Calabria hanno decretato quello che tutti da molto tempo sapevano: il Movimento 5 Stelle è finito. Arrivare rispettivamente al 3,5 e al 7,3, là dove l'aggregazione del "Vaffa" è nata, è una vera batosta. Ma qualcuno - come riporta Il Tempo - lo aveva preannunciato. A fianco di Luigi Di Maio anche Paola Taverna sosteneva la necessità di non presentarsi, almeno per evitare di farsi deridere dalle altre forze politiche. Leggi anche: Regionali 2020, Vito Crimi e il primo commento: "Cosa non avete capito del M5s" E così, dopo aver visto i primi exit-poll, le chat pentastellate si sono infuocate con i messaggi della grillina infuriata: "Se non ci fossimo presentati, qualcuno poteva pensare che temevamo i risultati... Ora lo sa!", esordisce. Poi la chiara frecciatina: "Quando l'ho scritto che in questa fase era meglio non presentarsi, c'è stata l'orda degli attivisti a reclamare il diritto alla candidatura!. Quanti consiglieri eleggiamo? Però domani il Pd ha vinto, la Lega ha vinto... Potevamo almeno lasciare il dubbio". Proprio così perché ora la rabbia di chi si trova all'opposizione, pur con percentuali molto più alte del Movimento, prende il sopravvento. 

Dai blog