Cerca

Boom

Gianluigi Paragone attacca Luigi Di Maio e M5s col ciuccio in bocca: "Siete solo degli incapaci"

27 Gennaio 2020

0
Gianluigi Paragone

A Gianluigi Paragone l'opposizione nei confronti dei grillini è sfuggita di mano. Il più dissidente, tanto da essere addirittura espulso dal Movimento, ci è andato giù pesante dopo la disfatta in Emilia Romagna. "E comunque erano soltanto le regionali, erano soltanto le regionali dell'Emilia Romagna e della Calabria. E poi segnaleremo ai probiviri quelli che non ci hanno votato M5s e io mi tolgo la cravatta, e mi tolgo le restituzioni. Tanto non si capisce più un ca***", ironizza con un video su Facebook, con tanto di ciuccio in bocca. Il riferimento è chiarissimo: i pentastellati sembrano bambini alle prese con le ripicche.

Ma non solo, per l'ex Cinque Stelle il problema è un altro: "Fossero dei venduti uno si incaz****e... invece sono solo degli incapaci: ma questo lo sapevamo tutti… anche quando presero il 33 per cento. Quindi non sono venduti, sono incapaci e si comportano come i pali di quel sistema che dovevamo cambiare" dice un Paragone più infuriato che mai, tanto da prendere di mira anche l'ormai ex leader: "Luigi Di Maio si mette il ciuccio, il dito in bocca , si prende la copertina di Linus: 'sono solo le regionali' dicono. E ora il M5s perderà anche il Veneto e la Liguria! State facendo una figura colossale". E se lo dice lui, che li conosce meglio di tutti noi... 

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Cerca di salutare Giuseppe Conte, per la signora finisce in disgrazia: rovinosa caduta

Coronavirus? #Milanononsiferma, il video di Beppe Sala diventa virale su Instagram
Attilio Fontana con la mascherina in diretta: coronavirus, il colpo finale al governo Conte?
Coronavirus, Matteo Salvini: Conte? "L'ho telefonato... Macron e Merkel non avrebbero agito così"

media