Cerca

Tutto previsto?

Renzi a Bechis, intervista rivelatrice: "Responsabili al posto mio con Conte? Magari!". Crisi anticipata

13 Febbraio 2020

0
Renzi a Bechis, intervista rivelatrice: "Responsabili al posto mio con Conte? Magari!". Crisi anticipata

"Magari!". Matteo Renzi, intervistato nell'Abitacolo da Franco Bechis per Il Tempo, sembra quasi auspicare la crisi di governo. E alla luce di quanto sta accadendo oggi, col caos in Commissione sulla prescrizione e l'annunciata diserzione di Italia Viva in CdM, sembrano parole profetiche e rivelatrici. "Se saltasse fuori che poi alla fine Renzi non è determinante sulla maggioranza di governo, ma sostituibile da altri?", gli chiede il direttore. 

"Leggo ogni giorno retroscena di Conte che sicuramente non vengono dal presidente del Consiglio, figuriamoci. Saranno spifferati da qualcuno, ma dicono che loro hanno altri numeri. Ma se li prendano subito!", spiega il leader di IV a proposito dei "responsabili di Forza Italia". "Ma se li prendessero! Se ci sono truppe di Forza Italia e di quel mondo centrista che vogliono venire dentro la maggioranza a votare la legge che abolisce la prescrizione, il reddito di cittadinanza e tutto il resto, va bene. Io sono felicissimo. Non solo lascio loro volentieri quel posto, ma do un abbraccio di solidarietà e offro pure un bicchiere di quello buono. L'importante è che lo facciano presto, però. Almeno siamo tutti tranquilli. Questo è un paese fermo per colpa di una politica che litiga. Almeno finisce". "Conte vuole qualcun altro al posto mio? Si accomodi, prego - conclude Renzi -. Sono felice, lo facciano subito. Perché noi sulla prescrizione non molliamo. Possono promettermi tutte le poltrone che vogliono, ma io non scambio la civiltà giuridica con tre collegi di revisori dei conti...".

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

"Paghi per le sciocchezze, devo mostrare gli sms?". Conte, clava-virus su Salvini

Coronavirus, la meloniana Baldini in aula con la mascherina: "Sono medico, vengo da Milano. Perché l'ho fatto"
Coronavirus, la denuncia del leghista: "Deputati bloccati al Nord e la Camera non controlla gli ingressi"
Coronavirus, controlli a Casalpusterlengo: ritardi nei treni a Milano

media