Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Maria Elena Boschi smaschera Giuseppe Conte: "Da giorni lui e il Pd provano a cambiare maggioranza"

Davide Locano
  • a
  • a
  • a

Caso rientrato? Il governo tiene? Si va verso una pax tra renziani e Giuseppe Conte? Tutt'altro, almeno stando a quanto afferma Maria Elena Boschi, in una durissima intervista concessa a Il Giornale. Si parte dalla risposta a Goffredo Bettini, il quale domenica ha invocato di fatto la cacciata di Italia Viva e di Matteo Renzi dalla maggioranza per sostituirli con i cosiddetti "responsabili". "Sono giorni che a Chigi e al Nazareno lavorano per trovare dei parlamentari per sostituirci in maggioranza - afferma in premessa la Boschi, sganciando subito una clamorosa bomba -. Peccato si siano accorti di non avere i numeri. Ora rilanciano. Certo, la giustizia non mi pare il tema più facile su cui trovare appoggio a destra. Se poi Conte dopo aver governato con la destra, averla sostituita con la sinistra, ora pensa ad un miscuglio destra/sinistra, auguri", aggiunge tagliente la capogruppo alla Camera di Iv. Leggi anche: Maria Elena Boschi umilia Davigo: "Craxi il giorno più brutto?" Dunque si ricorda alla Boschi come, almeno ufficialmente, dal Quirinale e da Palazzo Chigi arrivino secche smentite circa il tentativo in atto di cambiare maggioranza. "Il Quirinale si è limitato a ribadire che se ne sta alla larga: non può certo essere il Colle a fare da sponda ai piani di Chigi per cambiare maggioranza. Quanto a Conte, dopo l'entusiasmo dell'audio di Casalino su un Conte ter, si sta rendendo conto che non ha i numeri", prosegue la Boschi. E l'ex sottosegretaria, dunque, spiega chiaro e tondo che l'atteggiamento e la linea di Italia Viva non è destinata a cambiare, accettando quanto proposto dai grillini, in particolare in tema-giustizia: "Il M5s perde ogni giorno parlamentari in aula e voti nel paese. Sono divisi da mille litigi su come spartirsi le nomine. Reddito di cittadinanza e abolizione della prescrizione sono la loro coperta di Linus. Personalmente, non condivido nessuna delle due misure, ma pare che abbiano trovato nel Pd un alleato per difenderle. Vedremo cosa accadrà già a fine mese con il voto della pdl Costa sulla prescrizione. Noi non facciamo marcia indietro", conclude la Boschi, chiudendo - almeno a parole - ogni porta.

Dai blog