Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Matteo Salvini a Silvio Berlusconi: "Anche io parlo coi ministri, ma non lo rendo pubblico". E sulle elezioni: "Al voto a ottobre"

  • a
  • a
  • a

Ha le idee chiare, Matteo Salvini. La Lega torna a salire nei sondaggi e sposta subito l'asticella più in alto: "Dopo Conte ci sono solo gli italiani, il loro voto per un governo stabile, che duri cinque anni - afferma in un'intervista a La Stampa -. Niente minestroni, sostegni esterni più o meno camuffati. Dobbiamo essere trasparenti, e dire che questa maggioranza non è in grado di affrontare il rilancio dell'economia". Insomma, elezioni politiche anticipate: questa la priorità e, per il leader del Carroccio, la necessità. "Gli italiani - riprende - verranno chiamati a votare per le regionali, comunali e per il referendum sul taglio dei parlamentari. Speriamo che per quella data in autunno la situazione sia tranquilla, visto che i dati sui contagi migliorano di giorno in giorno. E allora - rimarca Salvini - si chieda agli elettori di esprimere un governo che duri 5 anni e abbia le idee chiare".

 

Quando gli chiedono se è sicuro che in Europa preferiscano un governo Salvini-Meloni, il leghista replica: "Si accorgeranno presto cosa significa avere a che fare con un governo paralizzato. Altro che Stati generali dell'economia, che servono a chi non ha le idee chiare a prendere tempo". E ancora, altre bordate: "Se, come nel dopoguerra, ci fosse un De Gasperi, uno direbbe mi rassegno, ma noi abbiamo Bonafede e Azzolina. C'è la fila di aziende francesi pronte a comprare aziende italiane. Ho chiesto al Copasir di controllare". 

 

Per quel che concerne le alleanza, Salvini dedica poi una battuta anche a Silvio Berlusconi, il quale - ormai è un dato di fatto - ha costruito canali per il dialogo con alcuni esponenti del governo: "Anche io parlo riservatamente con diversi ministri e non lo rendo pubblico. Mi fido di quello che vedo e mi rifiuto di pensare che un liberale possa sostenere pezzi di governo di estrema sinistra. Questo è un governo come ai tempi di Bertinotti", conclude Salvini, con una chiara sfida al leader di Forza Italia

Dai blog