Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Giglio: Ades (Willis), sistema assicurativo rispondera' a proprie responsabilita' (2)

default_image

Economia

  • a
  • a
  • a

(Adnkronos) - Anche rispetto al rischio ambientale, "se le condizioni climatiche lo permetteranno, gli specialisti che intervengono dovrebbero scongiurare il disastro. Sicuramente ci sono danni ambientali e questi sono coperti. Se tutto va bene potranno essere marginali". Il danno ambientale, d'altro canto, e' coperto fino a un miliardo di dollari. Restera' da capire cosa ne sara' del relitto. "In teoria, e questo presumibilmente avverra', molte attivita' dei dintorni - sostiene il presidente di Willis Italia - come ad esempio i pescatori del Giglio, potrebbero sostenere che, a causa di quanto e' successo, per un certo periodo di tempo non hanno potuto esercitare la loro attivita'. Anche questo aspetto e' coperto dalla polizza di responsabilita' dell'armatore". Se si provasse inoltre un dolo o una responsabilita' clamorosa di Costa Crociere "l'assicuratore potra' rivalersi a meno che non siano previste specifiche deroghe" spiega Ades. E per quanto riguarda gli azionisti di Carnival? La societa' ha perso al Lse il 16% il giorno successivo al disastro. "In teoria, gli azionisti possono rivalersi su Carnival, se risultasse che essa e' male assicurata come era successo per la Bp. In sostanza, e' possibile fare causa al cda promuovendo una class action. Insomma, in teoria, e in pratica, esiste la possibilita' per un azionista di fare da solo o in gruppo causa al cda di una societa'". Fatto che di rado accade, fa notare Ades: "quante societa' hanno subito crolli per ragioni al di fuori del diretto controllo dei responsabili. E cosi' anche le banche e le compagnie di assicurazioni. Esiste insomma la possibilita' ma bisognera' vedere tra un po' di tempo come sara' l'andamento del titolo Carnival".

Dai blog