Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

'UCB Italia' nomina Federico Chinni come nuovo amministratore delegato

Federico Chinni

Dal 1° novembre 2019, Federico Chinni è il nuovo amministratore delegato di UCB Italia, azienda biofarmaceutica che sviluppa soluzioni innovative per il trattamento di gravi malattie nelle aree dell'immunologia e della neurologia

Maria Rita Montebelli
  • a
  • a
  • a

Federico Chinni è dal 1° novembre scorso il nuovo amministratore delegato di UCB Italia, azienda biofarmaceutica che sviluppa soluzioni innovative per il trattamento di gravi malattie nelle aree dell'immunologia e della neurologia. “È per me un grande onore assumere la guida della nostra filiale – dichiara Federico Chinni – Come UCB Italia, dovremo contribuire alla sfida affascinante di ben 6 lanci in 6 anni a livello globale, sfida che potremo vincere solo lavorando insieme, con un modello basato sull'agilità nel processo decisionale e sulla trasversalità delle competenze e dei ruoli”. Classe 1971, sposato, 2 figlie, Federico Chinni si è laureato in Giurisprudenza presso l'Università di Bologna. Ha maturato una ventennale carriera professionale in realtà multinazionali, prima presso aziende leader nel settore biomedicale e poi, dal 2012, nel settore farmaceutico, dove ha ricoperto ruoli manageriali di crescente responsabilità, sia a livello nazionale che internazionale. In UCB dal 2018, ha ricoperto il ruolo di direttore della divisione di neurologia fino alla sua promozione. La nomina di Federico Chinni avviene in un momento particolarmente positivo per UCB: “Sono di pochi giorni fa la notizia del parere positivo del CHMP su romosozumab e quella dei risultati di fase III di bimekizumab, che aprono scenari davvero molto promettenti per i pazienti affetti, rispettivamente, da fratture da fragilità e psoriasi”, commenta Chinni. Federico Chinni succede a Pasquale Impesi, nominato responsabile dei mercati internazionali per UCB. (EUGENIA SERMONTI)

Dai blog