Cerca

Il ribaltone

Sanremo 2019, Salvini si scusa per il secondo posto di Ultimo: "Segato per colpa mia"

11 Febbraio 2019

0
Sanremo 2019, Salvini si scusa per il secondo posto di Ultimo: "Segato per colpa mia"

Matteo Salvini si sente in qualche modo responsabile per il secondo posto di Ultimo al 69esimo Festival di Sanremo. Il ministro dell'Interno non ha mai nascosto il suo tifo per il brano del cantante romano, tanto da commentare la vittoria di Mahmood con un certo disappunto: "Mahmood... mah... io avrei scelto Ultimo, voi che dite?".

Ne è seguita una polemica feroce contro il vincitore del festival, preferito dalle giurie di esperti e giornalisti ma non dal voto del pubblico, ma anche su Ultimo, furioso dopo aver sfiorato il primo posto: "Faccio gli auguri ad Alessandro (Mahmood, ndr) - dice Salvini - e faccio i doppi auguri a Ultimo, vittima inconsapevole perché io ho sbagliato a dire che mi piaceva la sua canzone. Se dico che mi piace 'tizio' viene segato a prescindere".

Il vicepremier non risparmia anche le sue critiche sullo scandalo del voto scoppiato a Sanremo, il sospetto che dietro quel ribaltamento ci sia stata una manina "radical chic" è ancora forte: "Io sono contentissimo per Mahmood, gli ho mandato un messaggino e gli ho fatto anche un’intervista in cui gli auguro le cose migliori. È un mio concittadino e un mio connazionale. La canzone non mi piaceva ma sono gusti. Il ministro dell’Interno potrà avere anche dei gusti musicali. Ma sono rimasto colpito da questa distanza abissale registratasi tra il giudizio, il gusto popolare e il giudizio di qualche radical chic che si è fatto qualche settimane a Saremo. Non parlo della giuria dei giornalisti. Senza fare nomi dico: Beppe Severgnini, Serena Dandini, Ferzan Ozpetek, Joe Bastianich. Potevo mettere anche mio cugino, più o meno poteva avere la stessa attendibilità di chi potrebbe andare a Venezia per il Leone D’Oro o a Masterchef ma non a giudicare la canzone italiana"

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Mes, Giuseppe Conte: "Non temo il confronto con il Parlamento"

Matteo Salvini sta con gli agenti penitenziari: "In un Paese normale...". Ecco il video dello "scandalo"
Nuova Zelanda, erutta il vulcano Whakaari: strage di turisti, cinque morti e molti dispersi. Le immagini choc
Sergio Mattarella alla Prima della Scala, un curioso video da dietro le quinte

media