Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Coronavirus, Fabrizio Pulvirenti: "Ecco i numeri di contagiati e vittime. Ora guardate quelli dell'influenza"

Cristina Agostini
  • a
  • a
  • a

Bisogna ridimensionare l'allarme per il coronavirus. Perché l'influenza cosiddetta "normale" fa molti più morti. Fabrizio Pulvirenti, medico sopravvissuto a Ebola, ospite di Serena Bortone ad Agorà, su Rai tre, mette a confronto i numeri del virus partito dalla Cina che ha messo in allarme il mondo intero con il virus che ogni anno stende milioni di italiani. "Il coronavirus ha un tasso di mortalità intorno al 2 per cento, ma in Italia ci sono stati solo quest'anno 3,5 milioni di contagiati per influenza stagionale, con una media di 180-200 morti al giorno", spiega Pulvirenti. Quindi, "capiamo che l'influenza stagionale è ben più grave".   Leggi anche: La loro cameriera in isolamento. Coronavirus, i cinesi aggravati: allerta massima anche a Verona "Il coronavirus ha un tasso di mortalità intorno al 2%, ma in Italia ci sono stati quest'anno 3,5 milioni di contagiati per influenza stagionale, con 180-200 morti al giorno. Capiamo che influenza stagionale è ben più grave" @FabPulvirenti medico sopravvissuto a Ebola #agorarai pic.twitter.com/u70OtYg5Bo— Agorà (@agorarai) February 5, 2020 Intanto, il numero dei casi di coronavirus accertati in Cina ha raggiunto quota 24.367, con un balzo dei contagi nelle ultime 24 ore: 3.887 persone. I nuovi decessi sono 67, tutti nella provincia focolaio: 492 il totale delle vittime dall'inizio dell'epidemia. I pazienti affetti da coronavirus che sono guariti e sono stati dimessi con successo dagli ospedali in Cina si sono portati a 898 (+268).

Dai blog