Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Coronavirus, isolato il virus vivo nelle feci di un paziente contagiato: una drammatica svolta?

Giulio Bucchi
  • a
  • a
  • a

Isolato il nuovo coronavirus in un campione di feci di un paziente infetto. Il passo avanti è dei ricercatori cinesi dell'ospedale di Sun Yat-Sen. A riferirlo Zhao Jincun, del laboratorio statale per le malattie respiratorie dell'Università di Guangzhou, in conferenza stampa. Secondo Zhao, la scoperta conferma che le feci dei pazienti possono contenere il virus vivo, sebbene manchino ancora prove sufficienti che dimostrino la trasmissione oro-fecale del virus.  Leggi anche: "Non capisco, ci prendono in giro". Burioni e il coronavirus, truffa cinese? Nel frattempo, sono saliti a 64mila i casi di coronavirus nel mondo, con 1.384 vittime. Dagli ultimi dati riportati dalle autorità sanitarie, in Cina sono state registrate 1.380 morti, tra 63.851 casi, principalmente nella provincia di Hubei. A Hong Kong i casi registrati sono 51 e 1 decesso. In Giappone si contano 251 episodi, di cui 218 a bordo della nave da crociera ormeggiata a Yokohama, a Singapore 58, in Thailandia 33, in Corea del Sud 28. Negli Stati Uniti ammontano a 15, un cittadino americano è morto in Cina, e in Europa, in Germania sono 16, in Francia 11, nel Regno Unito 9, in Italia 3, in Russia 2, in Spagna 2, in Belgio 1, così come in Svezia e in Finlandia. Nelle Filippine sono stati registrati 3 casi, incluso un decesso.

Dai blog