Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Coronavirus, la raccomandazione degli studiosi: "Massimo sei secondi di vicinanza tra le persone per evitare il contagio"

Esplora:

  • a
  • a
  • a

La distanza di un metro per prevenire il coronavirus non basta più. Ad affermarlo sono il professore di chimica e genomica Joshua D. Rabinowitz e la ricercatrice Caroline R. Bartman che sul New York Times hanno parlato di un metro e ottanta tra sé e gli altri. Ci sono casi però in cui questa distanza non può essere mantenuta. Un esempio tra tutti, forse il più comune, è il momento in cui si va a fare la spesa. Qui è a dir poco impossibile rimanere lontani dalla cassiera e così, spiegano gli esperti americani, c'è una regola: quella dei sei secondi. 

 

 

La vicinanza deve dunque essere breve, al massimo di "sei secondi". Gli studiosi hanno anche aggiunto che "i vestiti e gli imballaggi alimentari che sono stati esposti a qualcuno con il virus sembrano presentare un basso rischio. Le persone sane che si trovano insieme nel negozio di alimentari o sul posto di lavoro corrono un rischio tollerabile, a patto che prendano precauzioni come indossare maschere e distanziarsi". 

Dai blog