Cerca

La mannaia

L'Unità, dopo il fallimento del quotidiano i giornalisti devono pagare le multe per diffamazione: pignorati i beni di Concita De Gregorio

5 Maggio 2015

37
L'Unità, dopo il fallimento del quotidiano i giornalisti devono pagare le multe per diffamazione: pignorati i beni di Concita De Gregorio

Il fallimento del quotidiano L'Unità sta per abbattersi sulla testa dei giornalisti della redazione e sul suo ex direttore dal 2008 al 2011, Concita De Gregorio, chiamati dal Tribunale di Roma a far fronte ai debiti ancora insoluti, tra i quali le multe per le cause perse di diffamazione. La società Nie, editrice del quotidiano fondato da Antonio Gramsci, ha dichiarato fallimento a giugno 2014 e non ha più potuto far fronte alle richieste dei creditori di circa 32 milioni di euro. In particolare per le multe delle cause di diffamazione perse, la legge prevede che i risarcimenti siano pagani per l'80% dall'editore, per il 10% dal direttore e l'ultimo 10% dal giornalista che ha firmato l'articolo diffamatorio. Tutti e tre sono comunque responsabili in solido, quindi se una parte viene meno ai pagamenti, gli altri devono far fronte di tasca proprio. All'improvviso l'ex direttore De Gregorio si è vista richiedere dal Tribunale 400 mila euro, oltre al pignoramento della casa e dei suoi attuali redditi. "Una minaccia per la libertà di stampa" ha detto la De Gregorio, visto che niente può escludere che la stessa situazione non si possa ripetere per altre redazioni. Tutti gli ex giornalisti del quotidiano, durante una conferenza stampa alla Camera, hanno lamentato infatti di non aver mai ricevuto comunicazione dalla società dell'editore, né dai loro avvocati e neanche dal Tribunale, almeno finora: "Con una difesa adeguata - ha detto la De Gregorio - se fossimo stati in grado di produrre le carte sulla base delle quali si fondavano gli articoli, avremmo vinto e sono sicura che vinceremo in appello".

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • marcello marilli

    07 Maggio 2015 - 21:09

    all'unità cosa volevi scrivessero se non stronzate facili da denunciare

    Report

    Rispondi

  • marcello marilli

    07 Maggio 2015 - 21:09

    come godo nel leggere che a questa emerita stronza le stiano facendo un bel mazzo . stronza era ed ora ridiamo noi per questa fancazzista del cazzo. pennivendola . spero vada a dormire in una tenda,magari nel deserto così impara questa merda di donna

    Report

    Rispondi

  • Tennista

    06 Maggio 2015 - 18:06

    Così imparano a dare lezioni di democrazia scrivendo il falso.

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

Attacchi in Iraq, Federica Mogherini: "Vicini alle autorità italiane"

Barbara Lezzi contro Senaldi e Sallusti: "Insulti, mi danno della sbattitappeti, non si fa". Crisi di nervi
Memorial "Ciao Pà", Paolo Bonolis e il derby del cuore a sostegno del progetto "Adotta un Angelo"
Giorgia Meloni sale sul palco accolta dal remix del suo discorso: "Entro Natale il mio primo disco"

media