Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Matteo Salvini, la prima pagina mortale de il manifesto: "Il beccaporto"

Esplora:

Davide Locano
  • a
  • a
  • a

Nel mirino c'è sempre lui, Matteo Salvini, protagonista della prima pagina da brividi de il manifesto di sabato 14 luglio. Il quotidiano comunista, infatti, lo ribattezza "il beccaporto". Il becchino dei porti, insomma. Soprannome tutt'altro che lusinghiero, anzi ai limiti dell'insulto. E il quotidiano argomenta: "Non c'è fine all'ossessione del ministro degli interni che ingaggia un nuovo bracco di ferro su 450 migranti ignorati da Malta e diretti a Linosa". Leggi anche: Vergogna di Avvenire, la prima pagina-choc su Salvini

Dai blog