Cerca

Love

Belen Rodriguez, Stefano De Martino la bastona: "La carriera? È molto fortunata, perché...". Sincero, troppo

13 Agosto 2019

0
Belen Rodriguez e Stefano De Martino: "Abbiamo già sbagliato, staremo insieme fino alla fine dei giorni"

Il ritrovato amore tra Belen Rodriguez e Stefano De Martino avanza con il vento in poppa. Dopo la notizia della seconda gravidanza della showgirl, i due si sono concessi ad un'intervista di coppia al settimanale Oggi. "Abbiamo già sbagliato, ora vogliamo stare insieme per sempre", esordiscono i due innamorati. "Vogliamo stare insieme fino alla fine dei nostri giorni. Quello che dovevamo sbagliare l’abbiamo sbagliato. Ma la famiglia è importante e deve rimanere unita".

Il tempo cambia le persone, nella lontananza sono entrambi cresciuti, e ora le loro liti non sono più inestinguibili. "Ognuno spegne l’altro. Quando uno inizia, l’altro media. Abbiamo imparato qualcosa negli anni, ci siamo fatti vecchi pure noi, siamo diventati saggi", ironizza Stefano. Belen passa quindi a raccontare cos'è che più ama del suo uomo. "Mi piace come De Martino (lei lo chiama così) si gode la vita, gli basta poco… Quando sono di cattivo umore mi trascina da qualche parte e mi fa tornare felice. Difetti? Ha poca pazienza, ma non con me, con gli altri. Quindi va bene così".

Tanta dolcezza nelle parole della presentatrice, come in quelle del ballerino che della compagna racconta: "Se sono tornato qui dopo tre anni e mezzo, è perché di pregi Belén ne ha tanti. Uno su tutti: Belén è in grado di farti cambiare umore in poco tempo… E il difetto? Non si applica abbastanza. Sai quando a scuola ti dicono: “La bambina è capace, ma non si impegna”. Siccome è donna molto fortunata, riesce a raggiungere grandi risultati senza sforzo. Io sono lo stakanovista della coppia e ogni tanto la sgrido"

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Esce dal carcere e ruba un'auto, le immagini dell'inseguimento a Ivrea

sardine
Sabato di sangue sulle strade, altra strage di giovani: 3 morti nel Veneziano
Brindisi città fantasma: 53mila evacuati, il disinnesco della bomba

media