Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Otto e Mezzo, petizione contro Lilli Gruber: "Non può fare la giornalista, La7 la rimuova"

Davide Locano
  • a
  • a
  • a

Faziosa, troppo faziosa. Così faziosa da attrarre anche una petizione. Si parla di Lilli Gruber e la petizione chieda che venga rimossa dalla conduzione di Otto e Mezzo, il programma che conduce da anni su La7 in prime-time. Un'iniziativa che si trova ormai da una settimana sul sito change.org. La conduttrice finisce nel mirino per il suo atteggiamento tropo schierato, per il suo anti-salvinismo militante. Nel testo della richiesta si legge: "Lilli Gruber non sembra essere in grado di fare il mestiere della giornalista in maniera obiettiva ed equanime. Il suo stile di giornalismo, giudicato fazioso e strumentale all'agenda politico-finanziaria neoliberista, offende troppe persone per poter continuare ad avere uno spazio importante come quello di Otto e Mezzo". Dunque, il riferimento a quanto recentemente accaduto nel corso dell'intervista, accesissima, con Matteo Salvini, presente in studio: "In una recente puntata della trasmissione, la conduttrice si è permessa persino di offendere un precedente Ministro della Repubblica utilizzando la tecnica del body shaming (offese e bullismo per le condizioni del corpo, non considerato conforme agli standard di bellezza imposti dai media)". Dunque, la perentoria richiesta: "Chiediamo che La7 rimuova Lilli Gruber dalla posizione di presentatrice di Otto e Mezzo, o sostituisca la trasmissione con qualcosa di nuovo ed informativo". Leggi anche: Otto e Mezzo, Lilli Gruber finisce ko sabato sera

Dai blog