Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Italia's got talent, Antonio Sorgentone si costituisce dopo l'aggressione al collega: "Sono una vittima"

Gloria Gismondi
  • a
  • a
  • a

Nella notte tra il 16 e il 17 ottobre, il vincitore di Italia's Got Talent Antonio Sorgentone ha accoltellato il collega musicista Mirko Dettori, all'Ellington Club di Roma, per poi darsi immediatamente alla fuga, facendo perdere le sue tracce. A distanza di un giorno circa, il pianista di Giulianova ha deciso di costituirsi alla polizia di Roma. "Non è più ricercato, siamo molto arrabbiati e stupefatti. Mio fratello non ha fatto nulla, è stata vittima di una provocazione", ha spiegato la sorella dell'artista, non che sua manager. Leggi anche:Antonio Sorgentone accoltella un collega e si dà alla macchia Datosi alla fuga dopo aver ferito al gluteo Dettori, Sorgentone aveva cercato di ridimensionare la gravità del suo gesto attraverso un post Instagram. "Chi mi conosce sà che non sono un tipo 'litigioso'. È stata una semplice lite tra amici durata due minuti scarsi, che si è scatenata per futili motivi. Ci tengo a precisare che non c'è stata nessuna fuga, ma, come da prassi quando si scatena un parapiglia in un locale, ho ritenuto opportuno allontanarmi", si legge nel post. "Chiedo scusa a tutti per l'accaduto, e grazie per i tanti messaggi che mi avete mandato diffidando da tali notizie. Consapevole di aver comunque sbagliato ma vi assicuro che la notizia è stata enormemente gonfiata dalle agenzie di stampa, tant'è che io e Mirko siamo rimasti amici", ha chiosato nel post. Che siano ancora amici o meno non è dato sapere, ma è fatto certo che Dettori ha sporto denuncia per lesioni nei suoi confronti.

Dai blog