Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Massimo Galli a Otto e mezzo, la Fase 2 al buio: "Sperimentazione senza dati scientifici", il grosso rischio

  • a
  • a
  • a

Una Fase 2 al buio. Massimo Galli, in collegamento con Lilli Gruber a Otto e mezzo, invita tutti ad avere prudenza e senso di responsabilità soprattuto dai prossimi giorni. Il 18 maggio si partirà pienamente con la Fase 2, con la riapertura di tutte le attività produttive. "Il coronavirus non vuole mollarci, l'abbiamo bloccato ma non l'abbiamo abolito. E avremo il rischio di nuovi arrivi dall'estero, da Paesi che sono ancora in rampa ascendende e non, come l'Italia, discendente". 

 

 

 

"Stiamo sperimentando senza che esistano dati scientifici a provare che questo debba funzionare. Non esiste letteratura scientifica al mondo che attesti l'uscita da un'epidemia ancora in corso contando solo su mascherine e distanziamento sociale". In attesa di un vaccino, dunque, il governo e le autorità sanitarie dovrebbero puntare a una maggiore diagnostica: "Più test sierologici - chiede il direttore del dipartimento di malattie infettive dell'ospedale Sacco di Milano -, più tamponi. Le persone che hanno avuto il coronavirus in casa devono poter uscire in sicurezza". 

 

 

 

Dai blog