Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Otto e Mezzo, la critica di Repubblica a Lilli Gruber: "In attesa della domanda-bomba", gode Barbara Palombelli

  • a
  • a
  • a

Se anche Repubblica prende atto del fatto che ora, Lilli Gruber con il suo Otto e Mezzo, non è più la regina assoluta nella sua fascia di programmazione quotidiana su La7: Stasera Italia di Barbara Palombelli su Rete 4, infatti, la incalza in termini di share. Ne scrive Stefano Balassone, che fa notare come se "il pubblico di Lilli è aumentato", "anche Barbara ha cominciato a radunarne un sacco". La ragione? "Evidentemente perché il pubblico, e quello politico in particolare vuole vedere solo la tv che lo rispecchia. Gli affini a Gruber avevano la loro; i divergenti invece se ne tenevano lontani finché Rete 4 non gli ha scodellato il dibattito fresco di giornata, pensato e scritto sulla misura loro".

 

Ma non solo. Nell'articolo di Repubblica c'è spazio anche per una stoccata a Lilli Gruber. Si racconta che sabato sera si è scelto di guardare Otto e Mezzo, dove il tema era il sistema sanitario e la Lombardia. L'ospite, Riccadro Ricciardi del M5s (quello che ha scatenato l'inferno alla Camera attaccando e insultando proprio la Lombardia). E si legge su Repubblica: "Noi siamo stati buoni ad ascoltare, in attesa della domanda bomba: premesso che - affinché il virus non ci ri-sorprenda con le braghe in mano - serviranno moltissimi quattrini per medicina di base, dottori ed infermieri e l' indipendenza piena quanto a reagenti, respiratori e mascherine, chiederete voi in prestito quei fondi MES a tasso zero, su cui i vostri leader tuttora fanno i vaghi?. E invece, altro che botto, si è rimasti al gioco dei rinfacci e ai reciproci saluti, oltre all' auspicio di una nuova struttura sociale e civile della vita". Una stoccata alla Gruber, appunto.

 

Dai blog