Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

La vita in diretta estate, il crollo di Delogu e Masi: le cifre scuotono la Rai. E Pierluigi Diaco...

Francesco Fredella
  • a
  • a
  • a

Andrea Delogu e Marcello Masi perdono 300 mila spettatori in 3 giorni. Adesso la Rai (e non solo) rimpiange Pierluigi Diaco, massacrato per settimane. Acqua passata. Ai piani alti di Viale Mazzini sono arrivati gli ascolti degli ultimi giorni: pomeriggio di Rai 1. Rewind. Dopo l’addio temporaneo di Diaco e Io e Te, a causa di un tecnico positivo al Covid il suo programma è stato chiuso, si è piazzata in quella fascia La vita in diretta con Andrea Delogu e Marcello Masi. Ma i due conduttori perdono 300 mila spettatori in pochi giorni. Dati alla mano: La vita in diretta estate lunedì si è fermata all’11,3 % di share con il conduttore in collegamento a sorpresa da casa. Poi quella fascia è scesa, si è spenta, il giorno dopo lo share si è fermato al 9,7% e addirittura ha segnato il 9%. In pratica i due conduttori hanno perso in tre giorni 300 mila spettatori, vale a dire l’1,5%. Un disastro. Non solo. Sempre per rinfrescarci la memoria, il programma del pomeriggio di Diaco - dura tre questi mesi - ha superato l’11% di share con 1,5 milioni di spettatori più volte (in altre occasioni ha superato perfino il 12%, posizionandosi tra i 5-6 programmi più seguiti dell’estate di Rai1). E Pigi, come lo chiamo gli amici più stretti, ha lasciato ora più che mai il segno. La Rete, sempre attenta a quello che accade in televisione, lo rimpiange. I social, Twitter soprattutto, pure. Cosa accadrà adesso in viale Mazzini? Quel 9% di Masi-Delugu pesa. Eccome.

 

 

Dai blog