Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Ballando con le stelle, "sono innocente": coronavirus, lo sfogo e i dubbi di Samuel Peron

Roberto Alessi
  • a
  • a
  • a

Il CoVip ha colpito anche Sanuel Peron. «Ho appena fatto il secondo tampone, speriamo di essermi negativizzato, poi dovrei farne un terzo, così torno a lavorare a Ballando con le stelle dove sono in coppia con Rosalinda Celentano». Parte così la mia telefonata con Samuel Peron, uno degli insegnanti di ballo più amati del talent di Milly Carlucci: è risultato positivo come il concorrente Daniele Scardina, il pugile ex di Diletta Leotta. Anche lui come Peron ha fatto l'agosto in Sardegna, da dove in tanti sono tornati positivi. Le prove di Ballando sono state sospese, poi riprese, ma la trasmissione dovrebbe partire il 19 e sarà come sempre su Rai uno, il sabato sera.

 

«Io non ero a Porto Cervo, ma a Poltu Quatu, e non ero in vacanza, ma a lavorare: sono stato direttore artistico del locale "The Box Poltu Quatu", ed è stato una spettacolo meraviglioso, veramente entusiasmante, che ha avuto grande successo». Ma sei stato attento? Mascherina, gel, distanza di sicurezza? «Molto attento, calcola che non ho fatto nulla di mondano, all'una e mezza, finito il lavoro, andavo a dormire. E di giorno andavo in una spiaggetta tranquilla, facevo roccia sulle alture, free climbing». Un sospetto? «Forse è successo quando abbiamo finito l'ultimo spettacolo e i ragazzi, tutti grandi professionisti, danzatori, presentatori, sono venuti a salutarmi. Era un cast meraviglioso, c'erano anche artisti del Cirque du soleil. Oppure è successo in aeroporto, chissà». Tu come stai? «Bene, anzi, benissimo. Sono tornato il 16, il 18 ho avuto l'esito del tampone, negativo, dopo una settimana ne ho fatto un altro e il 24 agosto sono risultato a sorpresa positivo e sono entrato subito in quarantena a casa».

 

 

Dai blog