Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Ballando con le Stelle, "non dovrebbe accadere": l'indiscrezione di Roberta Bruzzone sul programma

  • a
  • a
  • a

Tra pochi giorni tornerà negli studi Rai del Foro italico: appuntamento il 19 settembre con Ballando con le stelle. Roberta Bruzzone, la criminologa più famosa della televisione, è già pronta. “Non dovrebbero esserci altri slittamenti”, racconta al telefono. Qualcuno, intanto, parla di anti-giuria nel programma di Milly Carlucci (che sarà totalmente rivoluzionato a causa dell’emergenza Covid). “Non lo so, sinceramente. La trovo una bella idea. Vivacizza il dibattito. Ma quello che è stimolante, secondo me, è il cast”, assicura la criminologa. Che poi svela: “Milly mi contattò come concorrente, ma rifiutai. Dopo di che, nell’edizione successiva, mi ha offerto questo ruolo. Analizzo il comportamento dei concorrenti: quello che faccio - praticamente - nella vita lavorativa, ma in scenari diversi”. 

 

Alcuni anni fa la Bruzzone ha sposato sul litorale romano Massimo Marino, che fa parte delle Forze dell’Ordine. Hanno un rapporto bellissimo e sono molte le loro passioni comuni. “Da bambina avevo il pallino per le moto, le Ducati e poi sono arrivate le Harley grazie a mio marito Massimo”, racconta la Bruzzone. Dimentica per un attimo la scena del crimine, i Ris e i suoi sopralluoghi. Immaginatela strong, con il giubbotto di pelle (magari il chiodo) e i camperos. Tutto vero perché la Bruzzone lo scorso anno ha girato l’America in due ruote con suo marito e quest’anno ha ripetuto la stessa esperienza, ma in Italia. “Abbiamo fatto il giro delle Dolomiti e poi in Sardegna”, dice la criminologia amatissima dal pubblico. Il conto alla rovescia per il suo ritorno in te è già partito. 

 

Dai blog