Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Otto e Mezzo, Lilli Gruber sbotta per difendere Giuseppe Conte: "Basta parlare di poltrone, non se ne può più"

  • a
  • a
  • a

Lilli Gruber ha perso la pazienza. A Otto e Mezzo la conduttrice di La7 si è lasciata andare a uno sfogo pro-Giuseppe Conte. "Basta, non ne posso più di questa cosa delle poltrone", ha tuonato dopo l'ennesimo servizio sui posti offerti dal premier in cambio del sostegno al governo. E ancora: “Non è possibile parlare sempre di poltrone che si offrono, si ricevono, le poltrone in politica sono nobili, indicano che si occupano anche incarichi istituzionali, sono stanca di questi continui riferimenti alle poltrone di Renzi, Salvini, Meloni… Le poltrone possono essere nobili se vengono occupate da persone perbene”.

 

 

Dello stesso parere anche Gianrico Carofiglio: “Questo lessico così povero, così trivio, non è altro che la conferma di assenza di idee". Peccato però che la caccia del presidente del Consiglio sia stata fatta senza distinzione. Al solo scopo di ottenere voti per poter andare avanti e rimanere a Palazzo Chigi.

Dai blog