Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Dino Giarrusso la spara a L'aria che tira: "Giuseppe Conte premier eccellente". Occhio alla reazione dell'imprenditore: grillino asfaltato

  • a
  • a
  • a

Gianluigi Cimmino tira un sospiro di sollievo. A L'Aria Che Tira l'amministratore delegato di Yamamay e Carpisa, tra i più strenui dissidenti di Giuseppe Conte, si dice "rasserenato". "Siamo tutti consapevoli - dice in collegamento con Myrta Merlino su La7 - che abbiamo davanti dei mesi molto difficili ma sono rinato con Draghi". Per Cimmino tra gli italiani c'è più fiducia in quello che sarà il futuro. Recovery Fund compreso. "Abbiamo la consapevolezza che questi fondi in arrivo dall'Europa saranno spesi nel modo migliore". In sostanza, è la sua conclusione: "Io dal 13 febbraio sono rinato nonostante tutte le difficoltà che stiamo affrontando".

 

 

Un'uscita che non piace a Dino Giarrusso. Lui, grillino doc, che su Conte aveva riversato grandi aspettative. "Con Draghi Cimmino è più sereno? Questi sono affari suoi, con tutti il rispetto", replica visibilmente stizzito per poi continuare: "Quello che mi stupisce è che il lavoro svolto da Draghi è in piena continuità col governo Conte". Peccato però che l'unico atto realizzato dal nuovo premier sia stato il decreto anti-Covid. E anche qui ha mostrato di differenziarsi dal suo predecessore, annunciando di voler passare in Parlamento e di non riferire all'ultimo momento in favore di telecamere.

 

 

Ma niente, Giarrusso non ne vuole proprio sapere: "Anche l'altro giorno l'Europa ha elogiato quanto fatto dall'Italia per i vaccini. E all'epoca c'era ancora il governo Conte". Non ne sembra convinto l'imprenditore che reagisce con un sorriso. Poi il pentastellato punta il dito contro chi ha voluto mettere alla porta l'avvocato: "Se qualcuno come Cimmino o i suoi amici avevano l'obiettivo politico di togliere di mezzo l'autorevole Conte contenti loro contenti tutti". E ancora, altra sviolinata all'ex presidente del Consiglio: "Ha dimostrato di essere un premier eccellente anche senza essere vincolato ai partiti". Evidentemente Giarrusso dimentica che anche Mario Draghi non è legato a forze politiche.

 

 

Dai blog