Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Sinisa Mihajlovic, l'insulto fuori lo stadio Olimpico: "Zingaro di m***", il sospetto su un poliziotto

Gino Coala
  • a
  • a
  • a

La tensione fuori dallo stadio Olimpico prima della finale di Coppa Italia tra Lazio e Atalanta era già altissima per gli scontri tra tifosi laziali e polizia. Contemporaneamente stavano saltando i nervi anche di Sinisa Mihajlovic, che si è sentito chiamare: "Zingaro di me***" da un uomo che subito dopo l'allenatore del Bologna ha identificato in un agente di polizia. Mihajlovic era in macchina con il ds del Bologna, Bigon, e l'avvocato del club, diretti verso lo stadio. I tre si sono fermati ai varchi di controllo per chiedere informazioni, ma lo scambio con l'agente sarebbe degenerato fino alla frase che ha fatto infuriare l'allenaotore. Quindi è sceso dall'auto per affrontare l'agente, che intanto si è andato a nascondere tra i colleghi. Leggi anche: Miha arriva in studio all'Isola dei famosi: l'abbraccio con le figlie Coppa Italia, finale #LazioAtalanta. #mihajlovic all'esterno dello stadio reagisce agli insulti pic.twitter.com/cO646IIx29— Rainews (@RaiNews) 15 maggio 2019

Dai blog