Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Matteo Salvini su Luca Castellini: "Siamo all'assurdo". E su Balotelli: "Molti meglio di lui"

Davide Locano
  • a
  • a
  • a

Tiene ancora banco il caso Mario Balotelli-Hellas Verona. E sulla vicenda, al solito senza peli sulla lingua, dice ancora la sua Matteo Salvini, nel corso di un intervento a Ostia: "Per me Balotelli non è un modello - picchia duro il leader della Lega -. Trovo che gli italiani siano italiani, a prescindere dal colore della pelle". Dunque, la stoccata contro Gabriele Gravina, presidente della Federcalcio: "Il presidente Gravina faccia il suo lavoro e lasci che l'allenatore faccia il suo", commenta tranchant la possibilità che Roberto Mancini convochi in azzurro il centravanti del Brescia. "In Italia - riprende l'ex ministro - ci sono tanti giocatori migliori di Balotelli e non spetta al presidente della Figc decidere chi gioca e chi no". Infine un commento su Luca Castellini, l'ultrà del Verona a cui l'Hellas ha interdetto l'ingresso allo stadio fino al 2030: "Già non poteva andare allo stadio, siamo all'assurdo". Salvini si riferisce al fatto che il capo-ultrà era già colpito da Daspo che gli vietava l'ingresso allo stadio fino al 2022. Leggi anche: Ecco chi è Luca Castellini

Dai blog