Cerca

scossone

Formula 1, Toto Wolff minaccia l'addio della Mercedes: "Non ci sono garanzie. E abbiamo vinto tutto"

13 Novembre 2019

0
Toto Wolff

La scuderia Mercedes minaccia il ritiro dalla Formula 1 al termine della prossima stagione. Lo rende noto Toto Wolff,  Ceo del team e detentore del 30% delle azioni. Il boss della scuderia ha mostrato il suo malumore per le nuove regole finanziarie, tecniche e sportive che entreranno in vigore a partire dalla stagione 2021. "Non abbiamo altro da dimostrare. Abbiamo vinto tutto", afferma Wolff. La Mercedes ha già vinto i titoli di quest'anno, e viene da 6 stagioni da urlo: record di vittorie consecutive di classifica piloti e costruttori.

Per approfondire leggi anche: Mercedes, Toto Wolff diserta il Gp del Brasile: sussurri in Formula 1, che succede a Stoccarda?

La spia di questo malcontento è stata l'annuncio di Wolff, il quale non seguirà la scuderia al Gp di Interlagos (non succedeva dal 2013). "Non ci sono garanzie per restare oltre il 2020": questa la minaccia dell'austriaco diretta alla federazione. Nel frattempo, Mercedes sta guardando al futuro. Ha investito 10 miliardi nella tecnologia elettrica, e quest'anno debutterà nella Formula 1 con auto elettriche, la Formula E. Inoltre la casa automobilistica tedesca sta negoziando un nuovo accordo con Liberty media, un'impresa europea detentrice di diritti commerciali. C'è attivismo riguardo al futuro; ma traspare altrettanto appagamento rispetto alla partecipazione in Formula 1.

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Matteo Salvini da Bechis: "Conte in gita a Londra mentre l'Ilva affonda"

Plastic e sugar tax, Vittorio Cino (presidente Assobibe): "Per noi sono una rovina, il governo ci ripensi"
Governo, Nicola Zingaretti: "Ora basta polemiche, scommettiamo di più sulla manovra"
Regionali, Matteo Salvini: "In settimana incontro con Silvio Berlusconi, dobbiamo farci trovare preparati"

media