Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Lewis Hamilton in Ferrari nel 2021, si può fare davvero: le ragioni del matrimonio che "sconvolge" Leclerc

Davide Locano
  • a
  • a
  • a

No, la pista non è affatto tramontata. La pista è di quelle più suggestive in assoluto per quel che riguarda la Formula 1: l'arrivo di Lewis Hamilton in Ferrari. Se ne parla da anni, tra contatti e abboccamenti. Ora, con Charles Leclerc che scalpita, la suggestione pareva tramontata: al termine della prossima stagione - questa l'ipotesi prevalente - addio a Sebastian Vettel e al suo posto un pilota "normale", un secondo, uno scudiero con cui difendere il monegasco. Bene, la soluzione del giallo potrebbe essere clamorosamente differente, e potrebbe prevedere l'arrivo del Re Nero (copywright Leo Turrini) a Maranello. Leggi anche: Ferrari, scambio di sms tra Leclerc e Vettel Come è noto, nel weekend dell'ultimo Gp della stagione - vinto tanto per cambiare da Hamilton - la stessa Ferrari ha fatto un'avance a Lewis. E il diretto interessato, a 34 anni, non vuole fermarsi, vuole battere e abbattere altri record, vuole vincere con altre auto. Magari vincere col mito-Ferrari che non ha mai nascosto di voler guidare. E degli abboccamenti del Cavallino, a Hamilton, hanno chiesto conto: quando si libera, nel 2021, che fa? Lui risponde: "Se ho avuto incontri col presidente Elkann? Per molti anni non ho pensato ad altre opzioni ma non ci vedo niente di male nel sedermi e pensare al mio futuro, se questo è l'ultimo periodo o passaggio della mia carriera - premette -. So che anche il mio capo Toto Wolff sta valutando per sé quindi aspetto e vedo, di certo sto bene dove sto e non è una decisione da prendere rapidamente, so che mi piace vincere e battagliare con questi ragazzi". Insomma, una risposta che è una sostanziale apertura. Parole accolte da Sebastian Vettel, che sarebbe deputato a lasciargli il posto, con ironia amara: "Se Hamilton verrà in Ferrari? È già in Ferrari, è uno dei migliori clienti", ha risposto il tedesco riferendosi al gran numero di bolidi di Maranello che il britannico possiede. Parole che non fanno altro che confermare: la pista che porta Hamilton in Ferrari nel 2021 è davvero percorribile. Magari per una stagione soltanto per non esacerbare l'inevitabile duello con Leclerc. Ma l'occasione è troppo ghiotta: sia per quel che significa dal punto di vista degli sponsor per la Ferrari, sia per quel che può significare per Hamilton la possibilità di vincere sulla Rossa.

Dai blog