Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Sebastian Vettel addio, "la Ferrari richiama Kimi Raikkonen": la suggestione dopo il GP di Spagna

  • a
  • a
  • a

Sebastian Vettel sarà tra gli osservati speciali del Gran Premio di Spagna: dopo aver raccolto solo briciole e aver fatto due incidenti nelle prime cinque gare, il pilota tedesco è chiamato almeno ad una reazione d’orgoglio. Seppur la macchina non sia affatto competitiva, è troppa la differenza di prestazione tra Vettel e Charles Leclerc, che comunque sta facendo il massimo in queste condizioni. La Ferrari e il tedesco iniziano a mal sopportare questo rapporto da separati in casa, che evidentemente non sta portando a nulla di buono. E allora da giorni si rincorrono voci di una possibile sostituzione in corsa, addirittura già a fine agosto, nel caso in cui Vettel dovesse continuare ad essere così deludente. I nomi non mancano, a partire da quello di Antonio Giovinazzi, terzo pilota della Ferrari e attualmente parcheggiato in Alfa Romeo. Ma attenzione anche al suo compagno Kimi Raikkonen: 41 anni il prossimo ottobre, il finlandese si ritirerà a fine stagione, un suo ritorno a Maranello per concludere la stagione al posto di Vettel sa tanto di suggestione più che di vera ipotesi, ma non si può comunque escludere a prescindere. Anche se tutto lascia pensare che, se si dovesse arrivare al divorzio col tedesco, il sostituto sarà Giovinazzi. 

 

 

Dai blog