Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Jakob Fuglsang, il ciclista danese favorito al Giro deride gli italiani: "In Sicilia c'è spazzatura ovunque, sotto Firenze è Africa". Poi la "precisazione"

  • a
  • a
  • a

"In Sicilia c'è spazzatura ovunque, sotto Firenze è Africa". Autore di queste "perle" è il ciclista danese Jakob Fuglsang, uno dei favoriti del giro d'Italia. Il 35enne, in una rubrica che scrive periodicamente per un giornale del suo Paese, ha riservato all'Italia e agli italiani parole sgradevoli, del tipo "Non capisco perché non ci sia il ponte tra Sicilia e Calabria, forse la mafia ha interesse che non venga costruito". Contattato dalla Gazzetta, Fuglsang ha provato a difendersi: "Non è così, non ho mai detto quelle cose. Le traduzioni con Google Translate, credetemi, non sono così affidabili. Io amo l’Italia e quella traduzione non rispecchia il mio pensiero". Il ciclista ha fatto sapere anche di aver parlato con il giornalista che raccoglie il testo: "Gli ho detto che non è possibile che vengano travisate così le mie parole", poi ha aggiunto: "Ho detto, quello sì, che ho notato diversi cani per strada che andavano in giro a cercare da mangiare per strada perché in certi punti c’era un po’ di spazzatura. Qualcuno ha anche attraversato la strada durante le tappe. Niente di più. Io amo l’Italia".

 

 

 

Dai blog