Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Nicklas Bendtner, ex Juve, e la verità del sesso nel calcio: "Le ragazze ti ricattano, molti preferiscono le escort"

  • a
  • a
  • a

Nicklas Bendtner nove partite con la Juventus nella stagione 2102-2013 e zero gol. In Inghilterra ha fatto di più e all'Arsenal era un idolo, ma ora si scopre che il calciatore danese - 33 anni a gennaio - ha frequentato bordelli più che campi d'allenamento. Ha scritto un libro di memorie, Both Sides, entrambe le parti, che a Londra sta spopolando. "Pagare una escort per fare sesso è più sicuro, è difficile rischiare di essere ricattati, come invece accade spesso con le ragazze del luogo. Nel mondo del calcio questa è un'attività molto frequente e si capisce perché le professioniste hanno una loro etica e devono tutelare il loro giro d'affari. Il ricatto non è una loro specialità come invece lo è per le cercatrici d'oro".

 

 

La spiegazione Bendtner la dà subito. "Sono ragazze che si definiscono tifose ma corrono dietro ai calciatori perché sono ricchi e facilmente ricattabili. E proprio nel ricatto sono generalmente più avvezze di quanto possano esserlo le professioniste. Una volta ho fatto sesso con una ragazza. Dopo un po' si è rifatta viva per dirmi che era rimasta incinta a seguito della nostra relazione. Ho cercato di levarmela di torno, ma per tacere sull'accaduto mi ha detto che voleva dei soldi, tanti soldi. Sapevo che avrebbe voluto sottoporsi a un intervento di chirurgia estetica e così, perché non divulgasse la nostra storia, le ho pagato il ritocco. Sono certo che non fosse incinta, ma non volevo ulteriori discussioni", conclude l'ex bianconero.

Dai blog