Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Diego Maradona, l'ex medico personale: "Per me si è suicidato. Ci aveva già provato a Cuba"

  • a
  • a
  • a

Più di un mese dopo, la morte di Diego Armando Maradona continua a far parlare e continua a far sorgere sospetti (il Pibe de Oro se ne è andato il 25 novembre 2020). Ora, l'ultima bomba, la sgancia Alfredo Cahe, storico medico personale del fuoriclasse argentino (lo ha avuto in cura per circa 30 anni), il quale si spinge a parlare di suicidio. Intervistato da due trasmissioni televisive argentine, dove si è speso sui disturbi del linguaggio di Diego, ha poi criticato le cure degli ultimi mesi di vita. Ma, soprattutto, ha rivelato un presunto tentato suicidio di Maradona a Cuba. Cahe ha raccontato che Maradona si sarebbe lanciato con la sua auto contro un autobus, a Cuba: "Lì gli autobus pubblici sono chiamati guagua. In un’occasione Diego ne puntò uno con la sua auto cercando di uccidersi - afferma -. A noi disse: Non l’ho visto, me lo sono trovato di fronte. Ma è stato salvato per miracolo". E ancora, il medico ha sostenuto che le ultime cure a Maradona fossero sbagliate, nella fattispecie ha affermato che le sostanze psicofarmacologiche che assumeva non sarebbero state idonee alla sua situazione sanitaria. Tanto che, secondo Cahe, si sarebbe lasciato morire: "Per me la sua morte è stata un suicidio. Diego era stanco di vivere e si è lasciato andare. Non ce la faceva più". E ancora: "Non si sono presi cura di lui come avrebbero dovuto", ha concluso. Parole che farannno, ancora una volta, molto discutere.

 

 

Dai blog