Cerca

POST MATRIMONIO

Viaggio di nozze in auto: si o no?

Tutto quello che vorrete sapere per rendere unico e indimenticabile il vostro itinerario. Adatto solo a cuori gipsy.

2 Maggio 2019

0
Ph. Pinterest

Care Lettrici, buongiorno e buon giovedì.

Ben ritrovate con il nostro consueto appuntamento settimanale. Qualche giorno fa mi è stata posta una domanda curiosa in tema di viaggi di nozze, che ho deciso di condividere qui con voi affinché possiate trarne qualche spunto interessante. La domanda che mi è stata rivolta è "viaggio di nozze in auto: si o no?". Be, se l'idea di un viaggio itinerante vi alletta, se avete entrambi un'animo gipsy e siete amanti dell'avventura e perché no anche un po' dell'improvvisazione allora la risposta è assolutamente sì!

Ho deciso così di dedicare qualche rigare per darvi qualche consiglio per rendere indimenticabile il vostro viaggio. Con un po' di fantasia e la giusta pianificazione il vostro viaggio potrà essere entusiasmante, alternativo e indubbiamente unico senza dovervi spingere, per forza, in qualche resort di lusso in un luogo fuori dal mondo. Pronte? Iniziamo!

Fondamentale quando si voglia intraprendere un viaggio simile è di provvedere ad un controllo accurato del mezzo di trasporto prescelto. Che sia una macchina, un van, un camper o una roulotte, bene iniziare con un revisione a freni, olio, filtri, cinture, luci affinché sia messo in totale sicurezza per non rischiare di incorrere in problematiche lungo l'itinerario scelto. Potrete poi passare a pensare al giusto equipaggiamento da portare con voi, tutto ciò che pensiate passare esservi utile. Immancabile per me sono le mappe dei paesi che vorrete andare a scoprire. In quest'epoca così tecnologica, probabilmente, il mio consiglio vi risulterà obsoleto, ma nessuna app, nessun navigatore, nessuna cosa moderna potrà darvi la visione d'insieme e globale dei luoghi del cuore. Volete mettere poi, al rientro, il poter appendere la vostra mappa e spuntare i luoghi in cui siete passati, annotare canzoni, pensieri e ricordi e conservarla per tutta la vita?! Importante anche avere con voi dell'acqua e qualche snack così da non dovervi continuamente fermare per rifocillarvi. Suggerisco qualche coperta e dei cuscini per improvvisare un pic nic o una dormita selvaggia in mezzo alla natura. Non dimenticate di caricarvi un kit emergenza. Consiglio di chiudere gli occhi, pensare al viaggio che state per iniziare, immaginare tutto quello che potrebbe accadere e attrezzarvi di conseguenza. Una volta fatto questo arriva la fase più divertente pre partenza ossia la pianificazione del viaggio vero e proprio. Prefissarvi delle mete è importante, nel mentre però dar libero sfogo alla fantasia e il poter improvvisare soste e deviazioni di percorso sarà il punto di forza della vostra decisione. Prenotate qualche b&b oppure non dimenticate di caricare la tenda... non si sa mai che direzione potrebbe prendere la vostra avventura. Pianificate ora il tempo. Pensate alla colonna sonora che potrebbe accompagnarvi, pensate a qualche libro da leggere magari ad alta voce. Fate cose che non avete mai considerato prima. Ricordate, una volta partiti, che potrete tenere aggiornati amici e parenti grazie ai vostri canali social. Potrete coinvolgerli così nel vostro viaggio facendogli vivere le vostre stesse emozioni, facendogli sognare un po'. 

Sicuramente sarà un po' stancante una scelta del genere, ma indubbiamente vincente sul piano della libertà.

Parola di Anna Marinello, la vostra wp di fiducia!

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Giorgia Meloni ad Atreju: "Matteo Renzi è campione mondiale di faccia di bronzo"

Scontri tra black bloc, gilet gialli e polizia alla marcia per il clima a Parigi, fiamme sugli Champs-Elysées
Matteo Salvini, chiesta archiviazione per la Gregoretti: "Vediamo se il tribunale dei ministri ribalta tutto"
Clima, Greta Thunberg all'Onu: "Noi giovani uniti e inarrestabili" 

media