Cerca

CURIOSITA'

Tradizioni, saggezza popolare, piccole superstizioni.

Tutto quello che dovete sapere per arrivare preparate al giorno del sì.

20 Settembre 2019

0
http://ktprettyideas.tumblr.com/post/14784145600

Dettagli

Care Amiche, buongiorno e ben ritrovate.

Chiacchierando con un'amica davanti ad un caffè, questa mattina, ad un certo punto, mi pone una domanda che trovo interessante tanto da volerla condividere qui con voi, che mi seguite sempre. “Anna, le tue sposine sfidano la sorte infrangendo le tradizioni che gravitano intorno al grande giorno?”. Ho sorriso e subito la mia mente ha ripercorso, anno dopo anno, tutte le sposine che ho incontrato ed accompagnato in questo momento così felice della loro vita. La risposta che mi sono data è stata, ovviamente, NO! Anche quelle che, a prima vista, sembravano più reticenti alle tradizioni e non superstiziose, alla fine, hanno sempre ceduto e si sono lasciate trasportare.

Oggi ho deciso di stilare per voi un vademecum di cose che potrete e non potrete fare.

In primis ricordatevi di indossare...

Qualcosa di nuovo: è quell'oggetto che rappresenta la nuova vita che vi attende. E' simbolo di ottimismo verso la nuova e grande avventura che state per affrontare dopo il giorno del matrimonio.

Qualcosa di vecchio: indossare qualcosa di vecchio simboleggia il vostro legame con il passato e tutto quello che vi è accaduto prima del giorno del vostro matrimonio. Portare con sé un oggetto vecchio è come portarsi dietro un pezzo di passato così da non dimenticarlo mai.

Qualcosa di prestato: deve essere una persona cara e molto vicina a voi a darvela poiché simboleggia la vicinanza a voi nel delicato passaggio dal vecchio al nuovo.

Qualcosa di regalato: anche questo oggetto deve essere dato da una persona cara poiché simboleggia l'affetto che le persone a voi vicino provano.

Qualcosa di blu: in passato il colore blu veniva associato alla purezza e alla sincerità ed è per questo motivo che, un tempo, le spose erano vestite proprio di blu. Con il passare del tempo questa tradizione è andata un po' ridimensionandosi e ha lasciato il posto all'abito bianco, ma il dettaglio blu non si è mai perso. Basta anche solo un dettaglio per ricordare il valore rappresentato dal blu, del resto!

Da sempre, intorno all'argomento matrimonio, esistono tante e piccole superstizioni e tradizioni da seguire, si dice, per far si che la riuscita della vita di coppia sia meravigliosa. Che vi piaccia crederci o meno, dopo la domanda postami della mia amica di sempre, ho deciso di raccontarvi qualche curiosità poiché alcune le trovo davvero curiose, divertenti e decisamente interessanti.

Lo sapevate che esiste un'antica usanza popolare che vieta di mostrare l'abito al futuro marito? Immagino proprio di si, ma quel che forse non sapete ancora è che non potrete nemmeno guardarvi allo specchio con indosso il vostro bel abito il giorno del matrimonio. E se proprio non riuscirete a resistere? Vi consiglio di farlo togliendovi una scarpa, un guanto o un orecchino.

L'usanza di suonare il clacson delle auto durante il corteo nuziale non serve per attirare l'attenzione dei passanti sugli sposi, bensì ciò veniva fatto per scacciare gli spiriti cattivi e metterli in fuga con quel suono assordante.

Il lancio del riso alla fine della cerimonia è considerato un augurio di ricchezza e gioia. Ci sono paesi in cui insieme al riso si lanciano anche confetti e monete. E se piovesse? Un vecchio proverbio recita “Sposa bagnata, sposa fortunata!” e questo non è semplicemente un modo carino per rassicurare le spose, esiste davvero una spiegazione! Infatti la pioggia simboleggia abbondanza e fortuna che ricadono sugli sposi.

La tradizione, inoltre, desidera che gli sposi non si vedano ne si parlino il giorno delle nozze e quello precedente e che le comunicazioni tra di loro avvengano solo tramite amici o parenti. Non dimenticate poi quell'usanza di prendere in braccio la sposa quando entra per la prima volta nella casa coniugale. Lo si faceva perchè si temeva che, la sposa, emozionata, potesse inciampare e ciò sarebbe stato un cattivo presagio poiché era il volere delle divinità della casa che non erano favorevoli alla sua accoglienza in essa.

Voi, vi arrendete alla saggezza popolare o siete delle spose più moderne? Una cosa è certa: qualsiasi tipo di sposa voi siate, io vi faccio il mio più grande in bocca al lupo.

Parola di Anna Marinello, la vostra wp di fiducia?

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

media