Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Attentato a Strasburgo, Aldo Giannuli: "Terza fase del terrorismo islamico. L'errore dei servizi segreti"

"Questo attentato segna l'apertura della terza fase del terrorismo". Aldo Giannuli, storico e politologo, ospite di Myrta Merlino a L'aria che tira, su La7, spiega meglio la questione dopo la strage al mercatino di Natale a Strasburgo: "La prima era quella di Al Qaeda, la seconda è stata quella del Califfato, dell'Isis in cui abbiamo avuto una alta intensità di attentati, per lo più in Francia. Poi ci ci siamo illusi che fosse finita questa storia dell'Isis". Invece, non è finita: "Ora abbiamo un avversario che cambia modo di essere, obiettivi e tattiche. E l'errore che fanno tutti i servizi europei è che il fenomeno non è colpito culturalmente. Bisogna entrare nella testa dei terroristi per sconfiggerli". Leggi anche:  Attentato a Strasburgo, Salvini: "Occhio ai porti aperti. Arrestare chi esulta online"  

Dai blog