Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Terrorismo, Massimiliano Fedriga (Lega) minaccia alla Camera: "Se non viene subito Matteo Renzi, useremo tutti i mezzi

Da poche ore è stato arrestato vicino Milano il giovane marocchino Abdel Majid Touil, accusato di aver partecipato alla strage del Bardo. Il giovane è arrivato in Italia su uno dei tanti barconi, motivo in più perché in aula salga la tensione. Appena cerca di intervenire il capogruppo alla Camera della Lega, Massimiliano Fedriga, parte dall'Aula una specie di transumanza verso l'esterno di Montecitorio, è l'ora di pranzo: "Mi dispiace che colleghi e membri del governo escano dall'Aula proprio ora - ha detto - evidentemente il cibo è più importante della sicurezza dei cittadini". Parte qualche fischio dai banchi della maggioranza, poi Fedriga riprende a parlare: "Vogliamo che il presidente del consiglio venga a relazionare in Aula sul pericolo dei terroristi che arrivano con i barconi dal nord Africa. Da troppi mesi denunciamo questo pericolo, e quando sono intervenuto precedentemente c'era un ministro che rideva in questa Aula e ci dava degli sciacalli". Che qualcuno del governo si presenti nel giro di poche ore alla Camera sembrava anche a Fedriga poco probabile, così il leghista ha lanciato l'ultima minaccia: "A questo punto la Lega userà tutti i mezzi che ha a disposizione - dalla maggioranza partono i fischi - dopo vedremo se urlerete e farete i furbi".

Dai blog