Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Matteo Salvini bombarda Pd e M5s: "Proprio un bell'inizio. Ricordatevi: ecco di chi è quest governo"

Un "bell'esordio, rispettoso dell'Autonomia, degli enti locali, dei comuni, dei governatori, dei territori, degli italiani". Matteo Salvini è più arrabbiato che sconcertato dal governo di Pd e M5s, che dopo il giuramento al Quirinale si rende protagonista della prima decisione in CdM: impugnare una legge della Regione Friuli Venezia Giulia (retta dal leghista Massimiliano Fedriga) sulla immigrazione perché giudicata "discriminatoria". "Un pessimo inizio per un governo Pd-M5s-Leu, io ancora non ci credo - tuona il leader della Lega e ormai ex ministro degli Interni, nella sua diretta Facebook -. Ricordate, non è il governo Pd-Cinque stelle, non dimenticatevi di Fratoianni e della Boldrini. Se Di Maio fa il ministro degli Esteri, Speranza può fare quello della Salute".   Leggi anche: Contrordine compagni, l'inciucio piace. Sondaggio-bomba: il Pd esplode, Salvini a picco Anche per questo Salvini unirà le forze a Giorgia Meloni e Fratelli d'Italia, nel giorno della prima fiducia del governo alla Camera: "Lunedì fuori da Montecitorio ci sarà un presidio degli italiani schifati". Poi sarà appuntamento a Pontida, per la tradizionale festa leghista del 15 settembre, con un nuovo slogan sul palco: "La bellezza e la forza di essere liberi". "Per ora è 1 a 0 per il Pd con un rigore inesistente, fischiato dall'arbitro. Però l'esultanza durerà poco. Quindi vi dico: Organizziamoci, su la testa, in alto i cuori e col sorriso". "Prepariamo un autunno di battaglia pacifica, democratica, ma determinata - conclude Salvini -. I prossimi mesi dovranno vedere gli italiani orgogliosi. Ci sono già 200 pullman organizzati da tutta Italia, c'è gente che viaggerà tutta la notte, pagandosi il viaggio di tasca sua, noi non facciamo come qualcuno che paga le gite. Mi aspetto una marea di gente, da nord a sud". Video: Agenzia Vista / Alexander Jakhnagiev

Dai blog