Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Danilo Toninelli, scivolone sul M5s: "Noi siamo coerenti", ma dimentica dell'alleanza con il Pd

Prosegue la battaglia dei Cinque Stelle per il taglio dei parlamentari. A proseguire con la propaganda ci pensa però il grillino sbagliato: Danilo Toninelli, il maestro di gaffe. "Oggi 12 settembre, a distanza di pochi giorni da un voto fondamentale, il sì al referendum per confermare la legge tanto voluta dal MoVimento 5 Stelle ma anche dai cittadini che taglia più di un terzo dei parlamentari - esordisce in un video di fronte allo stand Ms -. Siamo riusciti a fare una cosa che gli altri promettevano da decenni. Siamo riusciti a far votare questa riforma agli altri partiti che adesso però stanno dicendo il contrario, l’ultimo Giorgetti della Lega che ha detto che voterà no smentendo il leader del suo partito e quanto la Lega aveva votato in Parlamento. Ecco noi siamo coerenti con le parole e con i fatti".

Un'uscita, quest'ultima, che pare più come un clamoroso scivolone. Il motivo? Toninelli dimentica un piccolo dettaglio: il Movimento, dopo l'alleanza con il Pd, è tutto tranne che coerente. Evidentemente il pentastellato dimentica che Luigi Di Maio e compagni andavano in giro dicendo "mai un governo con il partito di Bibbiano". Detto fatto.

 

Fonte video: Agenzia Vista / Alexander Jakhnagiev

 

Dai blog