Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Matteo Salvini e la Lega condannata, la controffensiva: ecco come possono ancora salvare i soldi

La Lega può ancora salvarsi. La sentenza del Tribunale del Riesame che accoglie il ricorso della Procura di Genova e dà il via libera alla confisca immediata di 49 milioni di euro per la vicenda dei 200mila euro di fondi elettorali sottratti illecitamente dall'ex segretario Umberto Bossi tra 2008 e 2010 (e in cui, paradosso, il partito è parte lesa) potrebbe infatti segnare l'inizio di una nuova battaglia legale. Tecnicamente, già in queste ore la Procura potrebbe far scattare la confisca nelle casse della Lega, delle sue sedi locali e di tutte le associazioni e onlus che fanno in qualche modo riferimento al Carroccio. Una retata a cui gli avvocati difensori di via Bellerio, i legali Ponti e Zingari, possono opporsi presentando ricorso alla Cassazione contro la sentenza del Tribunale del Riesame. A quel punto, in mancanza di giurisprudenza reciproca, i magistrati potrebbero bloccare nuovamente la confisca dei beni. Un braccio di ferro tra politica e magistratura che ripiomba l'Italia nell'incubo degli ultimi 25 anni.  Video: Agenzia Vista / Alexander Jakhnagiev

Dai blog